Gli ultimi articoli

edicola-fiore-fiorello-intervista-pif-aiutapif

Fiorello e Pif, le due facce della stessa vergogna: soldi facili con spot milionari, anche quando non sarebbe opportuno...

In News il 18 aprile 2014, 23:32 0 Commenti

I due sono amici, si stimano, si frequentano, si ospitano, si piacciono. Sarà per questo che la pensano allo stesso modo quando si parla di soldi. E di pubblicità inopportune, a prescindere dalla qualità degli sponsor, che nel caso specifico sono due colossi della telefonia mobile degne del massimo rispetto, sia chiaro. Il punto è un altro. Iniziamo da Fiorello, un artista per il quale il vostro Portaborse stravede. (altro…)

renzi_padoan1

"Ghe Renzi mi": neanche Berlusconi e Tremonti erano stati così creativi: in bilancio anche 900 milioni dalla "sobrietà"!

In News il 18 aprile 2014, 22:37 0 Commenti

Scusate, sono appena tornato dalla conferenza stampa di Palazzo Chigi, ho ancora la giacca sporca di sangue: incredibile, ho visto attirare, accarezzare e sgozzare come capretti fior di giornalisti da quella sadica massaia di nome Renzi, uno che, proprio come si  fa con gli agnellini a Pasqua e i capitoni a Capodanno, alla fine ti prende per sfinimento. Cioé, talmente che ti riempie di chiacchiere, frizzi e cazzi, che alla fine manco gliela fai la domanda, o quella che gli fai lui manco te la fa terminare, come se avesse in dentiera già incorporata la risposta ai mali del mondo e il suo unico problema fosse quello di far capire al giornalista che lui ti conosce, ti tiene cucinato, o ti ha già intortato con una battutina. (altro…)

images-1

Il governo con una mano dà e con l'altra riprende: nessuno parla della stangata sui camionisti...

In Palazzo il 17 aprile 2014, 14:27 0 Commenti

Tutti a cantare gli 80 euro al mese. Adesso viene fuori l’altra faccia della medaglia. Ovvero che per finanziare questa operazione, Matteo Renzi non sarà il Robin Hood che vuol far credere. Se dà soldi con una mano, dall’altra ci sono coloro che dovranno dare. (altro…)


rrr

Gelo a Palazzo Chigi tra i fedelissimi di Renzi e Delrio. E Matteo non vuole rinunciare alla sua "vigilessa"

In News il 17 aprile 2014, 09:35 0 Commenti

I rapporti tra il premier Matteo Renzi e il sottosegretario alla presidenza Graziano Delrio non sembrano di essere dei migliori. Renzi è un fagocitatore, un accentratore, un tuttofare e non lascia molto spazio agli altri. Delrio, tuttavia, è stato sindaco di Reggio Emilia e chi ha fatto il sindaco è un numero uno, abituato alla proiezione esterna e non è abituato a lavorare nell’oscurità. Non è un caso che Delrio è quasi tutti i giorni in tv. Ma la freddezza tra i due capi del governo si rifilette sui rispettivi bracci destri: Luca Lotti, sottosegretario all’Editoria, è di fatto il capo segreteria di Renzi; Mauro Bonaretti, segretario generale di Palazzo Chigi, legato al sottosegretario. I due ormai non si parlano più. (altro…)

Immagine 10

Nasce in una sexy-disco di Torino l'esplosiva lista Bunga Bunga. La guida una colombiana molto Karina...

In News il 16 aprile 2014, 20:39 0 Commenti

Mentre Silvione mastica viagra amaro in un ospizio per anziani, c'è chi lo ricorda in grande stile celebrando le nottate hot di Arcore anche nelle urne delle Europee. Nasce nel privè di un locale del centro di Torino, il K32 di via Giolitti, l'idea più bombastica di questa campagna elettorale: una lista dedicata al Bunga Bunga di Berlusconi, con una sexy candidata colombiana, Karina Sierra Nunez,  che gestisce quella disco con spettacoli e seratine molto particolari. (altro…)

batt

Se anche la prima firma del "Corriere" fa strafalcioni di ortografia vuol dire che siamo un Paese senza speranza...

In News il 16 aprile 2014, 14:22 0 Commenti

Mi ero appena ripreso dalla lettura del bellissimo pezzo del Fatto sullo tsunami di leccate on line di Gianni Riotta - che su Twitter ha omaggiato personalmente tutti i freschi "nominati"da Renzi, per paura che qualcuno potesse accusarlo di essere un giornalista indipendente - quando mi sono imbattuto in una conversazione surreale tra "prime firme", culminata con uno strafalcione clamoroso di cui solo io, sgrammaticato portaborse, mi sono accorto. (altro…)